novembre
9

Overstream è un servizio che permette di aggiungere facilmente commenti e sottotitoli ai vostri video attraverso un editor online.
Guarda la demo qui.

0
ottobre
28


Video Copilot il famoso sito con ottimi tutorial per After Effects per ringraziare tutti gli utenti della comunità permette di scaricare gratuitamante una collezione molto interessante di 8 video e 12 texture con fondi sfocati, nuvole con effetto  time-laps, esplosioni ecc.

> Download

0
settembre
28

resizemybrowser

ResizeMyBrowser è una web-app che sarà utile soprattutto a chi realizza siti web e vuole testarli a diverse risoluzioni. La web-app permette di cambiare la risoluzione del proprio browser con un semplice click, senza quindi dover cambiare la risoluzione del  monitor.

[websitter]

0
luglio
27

Molto utile questo tutorial con un trucchetto per allineare facilmente i piani alla telecamera:

[ source ]

0
luglio
16

CriticalPast.com è un sito che ha un archivio storico con più di 57.000 video e 7 milioni di immagini. I video possono essere scaricati (anche in alta definizione) con prezzi che partono da circa 2$ per la versione “consumer o da 30$ per la versione Pro.

0
luglio
16

DIRPY è una web app ben fatta che permette sia di salvare i video di YouTube sul nostro computer che di estrarre la traccia audio e convertirla in formato MP3

0
aprile
8

Fake Name Generator è una web-app che ci permette di creare una identità con false generalità (nome, professione, indirizzo, numero di telefono, e-mail, ecc.). L’identità generata dal sito può essere utilizzata per vari scopi (il principale è proteggere la nostra privacy in rete evitandoci di inserire i dati reali in siti che consideriamo poco attendibili).

0
febbraio
18

Photo Booth è una applicazione molto divertente presente in tutti i computer Apple con webcam iSight integrata e serve per scattare foto o fare video. Per garantire l’illuminazione necessaria quando si scatta una foto, lo schermo del computer emette una luce bianca simulando un flash. Potrebbe tornar utile quando si utilizza Photo Booth disabilitare il flash (se si fa una foto con un monitor che non sia quello di un MacBook la luce emessa potrebbe essere troppa) o fare la foto subito senza dover aspettare il conto alla rovescia… ecco come fare:

  • Disattivare il Flash:
    Tenere premuto il tasto Shift mentre si clicca per scattare una foto
  • Disattivare il conto alla rovescia e scattare la foto immediatamente:
    Tenere premuto il tasto Opzione mentre si clicca per scattare una foto
Naturalmente possiamo anche premere i 2 tasti contemporaneamente per scattare una foto subito e senza flash.

0
gennaio
28

Per molti di coloro che hanno istallato l’Adobe Creative Suite 4 in Italiano potrebbe tornare utile cambiare la lingua di After Effects per averlo in Inglese. I motivi possono essere molti, dal fatto che si ha più familiarità con i menu in lingua inglese (visto che le prime versioni non erano localizzate in italiano) o semplicemente perchè è più facile trovare tutorial in inglese ed eseguire tutti gli step con l’interfaccia e tutti i filtri nella stessa lingua del tutorial. Per avere After Effects CS4 in inglese su mac basta selezionare l’icona che lancia l’applicazione, cliccare con il tasto destro e selezionare “Mostra contenuto pacchetto“, quindi andare nella cartella Contents/Resources/AMTLanguages. Qui dovrebbero esserci 2 files: en_US.txt e it_IT.txt, basta togliere quest’ultimo ed il gioco è fatto. Nel caso il file della lingua inglese non fosse presente basta creare un file di testo con TEXTEDIT, scrivere dentro il file “en_US” e salvarlo col nomeen_US.txt”.

Leggi anche qui:
www.videomakers.net/forum

0
gennaio
28

Anche se su mac credo che per fare montaggio video sia preferibile utilizzare FinalCut avevo istallato Premiere CS4 perchè curioso di provarlo ma avevo avuto dei problemi nell’esportazione. La nuova versione di Premiere quando esporta un montaggio si appoggia sempre all‘Adobe Media Encoder per il render, una volta partito il Media Encoder dopo pochi secondi mi usciva sempre l’errore “Encoding Failed… Could not read from the source. Please check if it has moved or been deleted“. Finalmente credo di aver trovato la soluzione e spero che funzioni anche per tutti gli altri che hanno avuto il mio stesso problema.

Adobe adesso durante l’istallazione inserisce alcuni plug-in in una cartellina centralizzata chiamata “MediaCore” che si trova in Macintosh HD/Libreria/Application Suport/Adobe/Common/Plug-ins/CS4. Il mancato render da parte del Media Encoder potrebbe essere causato dal fatto che qualche plugin presente nella cartellina generi degli errori. Tolti i plug-in di After Effects presenti nella cartellina MediaCore e spostati nella cartellina plug-in di After Effects magicamente ha iniziato a funzionare tutto.

Per approfondire o correggere lo stesso problema anche su windows:

2

Featuring YD Feedwordpress Content Filter Plugin