ottobre
26


Sul sito graphical.it c’è un interessantissimo tutorial step by step che spiega bene come tracciare un sito in flash tramite il tool di Google Analytics:

  1. Creare un account Google Analytics (nel caso non l’avessimo già). Andare nella schermata dove ci viene chiesto di copiare lo script da inserire nel nostro sito e cercare l’ID (una sequenza di lettere e numeri come questa “UA-xxxxxx-x“).
  2. Scarichiamo da questo link la libreria per l’actionscript che ci permette di interagire con analytics. Copiamo l’intero contenuto della cartella “doc” nella cartella dove è contenuto il nostro swf.
  3. Apriamo il file flash del nostro sito e ipotiziamo di avere un codice come questo:

    btn_azienda.addEventListener(MouseEvent.CLICK, chiama_azienda);
    function chiama_azienda(e:MouseEvent):void
    {
    loader.load(new URLRequest(”sito/flash/azienda.swf”));
    stagee.addChild(loader);
    }


    Se vogliamo tracciare il click su questo pulsante allora procediamo come segue:

    importiamo le librerie precedentemente scaricate e aggiunte al path del nostro sito:
    import com.google.analytics.AnalyticsTracker;
    import com.google.analytics.GATracker;

    creiamo una variabile di tipo AnalyticsTrackers che ci servirà per tracciare ogni azione, e passiamo come parametri l’ID fornito da Google Analytics, AS3 sta ad indicare il tipo di actionscript, mentre il parametro false indica che non è in modalità prova, se vogliamo controllare che tutto funzioni correttamente cambiamo in true, in questo modo vedremo un’interfaccia che ci farà vedere come l’actionscript invia le informazioni ad analytics:

    var tracker:AnalyticsTracker = new GATracker(this, “UA-xxxxxxx-x”, “AS3″, false );

    scriviamo all’interno della funzione chiama_azienda questa riga, che altro non fa che inviare un impulso ad analytics, in modo da incrementare il valore delle statistiche per la pagina /Azienda, che non esiste, ma è come se fosse una pagina virtuale, serve solo a noi per poter capire all’interno del pannello di analytics, dove l’utente ha cliccato:

    tracker.trackPageview(”/Azienda);

    A questo punto la riga tracker.trackPageview(”/Azienda”); dovrà essere riportata all’interno di ogni funzione che e richiamata da un EventListener, cioè un ascoltatore di evento, cambiando il target (/xxxx) in base al tipo di pulsante o evento associato.

    Per il pulsante Home il codice sarà: tracker.trackPageview(”/Home”)

    nel caso di una sotto-categoria di azienda il codice sarà: tracker.trackPageview(”/Azienda/Contatti”). Cosi facendo sappiamo che l’utente ha raggiunto la categoria Contatti passando per la categoria Azienda. In questo modo abbiamo il pieno controllo di tutte le azioni che sono presenti nel nostro sito. Il tutto è ora consultabile all’interno del pannello statistiche di analytics.

[ websitter – graphical.it ]

0

Scrivi un commento

Attenzione: il tuo commento potrebbe non essere immediatamente visibile poichè è attiva la moderazione dei commenti. Non è necessario inviarlo nuovamente.

Featuring YD Feedwordpress Content Filter Plugin