giugno
10

Il Reverse graffiti, conosciuto anche come clean taggingdust tagginggrime writing, è un metodo per creare graffiti solamente rimuovendo lo sporco dalla superfice. Poichè il reverse graffiti non utilizza vernici e non reca danno alle superfici è considerato legale ed è usato anche per advertising. Graffiti al contrario insomma; invece di utilizzare vernici tossiche si fa un favore all’ambiente ripulendo i muri delle nostre città dalle polveri sottili, e allo stesso tempo creando un opera d’arte.

C’è chi come Alexandre Orion utilizza un semplice panno per realizzare i graffiti:
Immagine anteprima YouTube

e chi come Paul “Moose” Curtis che utilizza di grosse pompe ad acqua, detergenti e giganteschi stampi:
Immagine anteprima YouTube

[ Ryo - blogeko.libero.it ]

0

Scrivi un commento

Attenzione: il tuo commento potrebbe non essere immediatamente visibile poichè è attiva la moderazione dei commenti. Non è necessario inviarlo nuovamente.

Featuring YD Feedwordpress Content Filter Plugin