settembre
24

Immagine anteprima YouTube

Sergey Brin e Larry Page hanno presentato da New York, insieme ai responsabili di T-Mobile il nuovo telefono targato Google, il G1, prodotto dalla Htc, il primo a funzionare con il sistema operativo dell’azienda di Mountain View, Android.
Le caratteristiche: un “touch screen” ampio e comodo, che si sposta per rivelare una tastiera QWERTY, l’integrazione completa con i servizi di Google, con tasti dedicati per Google Maps Street View, Gmail, YouTube e altri. Ma anche una trackball per la navigazione, un browser html, un client per la posta elettronica, e un client beta per Android, oltre, ovviamente, al 3G, Wi-Fi, Gps, una fotocamera da 3 megapixel con capacità di photo sharing, e il bluetooth. Rispetto all’iPhone sicuramente ha un look meno ricercato ed è più ingombrante e pesante. l primo limite, forse il più evidente, è che si tratta davvero di un Googlefonino, nel senso che, ad esempio, per usare la il telefono bisogna avere un account Google e la macchina sincronizza posta, calendari e indirizzi, non funziona con Microsoft Exchange e Outlook. Il prezzo è basso, 179 dollari con un contratto di due anni, ma non ci sembra che sia questa la carta vincente della proposta. L’idea vincente di Android è che ognuno può farsi il suo telefono, che se si vuole modificare il “look & feel”, se si vogliono aggiungere applicazioni, che si vuol realizzare una sorta di telefono su misura, questo dovrebbe essere più semplice che non nell’universo “semi-chiuso” della Apple. Il che vuol dire, semplicemente, che il G1 è solo il primo passo e che nei prossimi mesi con l’arrivo dei modelli di altre aziende e soprattutto con la moltiplicazione dei software creati dagli utenti, lo scenario potrebbe cambiare radicalmente e voltarsi a favore di Google anche nel campo della telefonia.

[ Repubblica.it ]

0

Scrivi un commento

Attenzione: il tuo commento potrebbe non essere immediatamente visibile poichè è attiva la moderazione dei commenti. Non è necessario inviarlo nuovamente.

Featuring YD Feedwordpress Content Filter Plugin